SEZIONI NOTIZIE

BARONI, CON MONTELLA GRANDE ENTUSIASMO. IL MIO FUTURO...

di Redazione FV
Fonte: dall'inviato a Moena, G.A. Galassi
Vedi letture
Foto

Riccardo Baroni, giocatore della Fiorentina, ha parlato in conferenza stampa dal ritiro di Moena. Queste le sue parole.

Sul ritiro: "È un ritiro un po' particolare perché ci sono ragazzi con obiettivi diversi per la stagione che verrà. C'è chi andrà in Primavera e chi andrà in prestito o proverà a restare nella rosa della Fiorentina. Comunque abbiamo un obiettivo comune: far bene e dare il massimo".

Sul futuro: "Sono stato felicissimo del primo ritiro con la prima squadra. Adesso vedrò anche insieme alla società quale sarà".

Sul ruolo in campo: "Mi son trovato bene in quella posizione. La fascia da capitano l'avevo già indossata anche se è sempre una responsabilità e un orgoglio. È emozionante".

Sulla presenza di suo padre in tribuna contro il Bari: "Mi fa sempre piacere quando viene a vedermi perché così ho modo di parlare con lui della partita e di cosa è andato bene e cosa no".

Sul marcare Antenucci: "Il Bari aveva un grande attaccante, è vero. È stato bello e impegnativo marcarlo".

Sulla Virtus Entella: "A Chiavari ho vissuto un anno bellissimo culminato con la vittoria del campionato. Non so quali siano le loro intenzioni ma penso che il mio percorso a Chiavari si sia concluso".

Sulla prima settimana con Montella: "L'ambiente era bello carico. Il cambio di società ha dato un po' di brillantezza. Mi son trovato bene con tutti i ragazzi che fanno sentire bene anche i più giovani. Era il mio primo ritiro ed è stato molto bello".

Sulla responsabilità di questo ritiro: "Sì, l'ho sentita visto la mia età. Nella Fiorentina ci sono giovani che si stanno affacciando ora alla Primavera e più che io a dare consigli possono essere partite come quella di oggi".